Tre punti pesanti per il Ponte Crepaldo Eraclea

Tre punti pesanti per il Ponte Crepaldo Eraclea

Tre punti pesanti per il Ponte Crepaldo Eraclea conquistati in 10 contro 11 nel gelo di Casale sul Sile. L’espulsione di Dotta al 29′ minuto del primo tempo, sul risultato di 1-1, sarebbe potuta costare cara ai biancoverdi che hanno invece reagito nel modo giusto e cercato con tenacia, volontà e determinazione il gol partita in inferiorità numerica. Una importante vittoria in ottica salvezza che giunge a proposito per riportare una certa serenità nel gruppo guidato da Ricky Bianco dopo la sconfitta patita mercoledì sera a Marcon nella gara di recupero. Nella formazione biancoverde che scende in campo ci sono alcune novità rispetto alla serata di Marcon: in porta dal primo minuto c’è Clarizia, con la maglia numero tre viene schierato Battagliarin, a centrocampo trova posto anche Santagata mentre nel ruolo di centravanti ecco il neo acquisto Marco Dotta.

Parte deciso il Ponte Crepaldo Eraclea prendendo in mano fin dall’inizio il pallino del gioco e trovando ben presto la rete del vantaggio: classica discesa sulla destra di Da Col che mette palla verso il centro del fronte d’attacco a favore di Trafeli lesto ad aprire verso sinistra per l’innesto di El Alani, “Momo” controlla palla con il sinistro e poi di destro beffa l’estremo Selva con una precisa palombella. Ponte Crepaldo Eraclea in vantaggio grazie alla rete di El Alani che va sotto alla tribuna per ricevere il meritato plauso degli immancabili supporters biancoverdi. Rabbiosa la reazione del Casale che si rende pericoloso due minuti più tardi con un’azione che nasce dalla bandierina d’angolo e permette a Favotto di andare alla conclusione in porta sulla quale si oppone Severin deviando palla nuovamente in angolo con il corpo. I biancoverdi rispondono di rimessa rilanciando a favore di Dotta che sembra isolato sulla trequarti e stretto nella morsa dei centrali trevigiani, al 11′ subisce l’intervento di Bello che sopraggiunge alle sue spalle travolgendolo e mandandolo al tappeto in piena area di rigore, ma l’arbitro Giovanni Costa fa proseguire. Al 20′ minuto i padroni di casa pervengono al pareggio: i casalesi recuperano palla a centrocampo e Donadel è lesto ad aprire in profondità per Scattolin spostato sul vertice sinistro da dove effettua un tiro-cross con l’intenzione di mettere la sfera sul secondo palo, ne esce un maligno spiovente che sorprende Clarizia scavalcando il portiere crepaldino, inutile lo stacco di quest’ultimo perchè la palla si infila in rete alle sue spalle. Oltre che casuale l’episodio da anche la sensazione di essere isolato perchè il Ponte Crepaldo Eraclea riprende a macinare gioco offensivo, al 28′ Dotta viene nuovamente steso in area, questa volta da Vettorello, ma l’arbitro lo ignora nuovamente. Fra i due non sembra scorrere buon sangue perchè un minuto dopo Giovanni Costa della sezione di Castelfranco estrae il rosso espellendo Dotta dopo un contatto fra quest’ultimo e Vettorello. C’è ancora buona parte della gara da giocare ed il fatto di ritrovarsi in 10 contro 11 potrebbe far pendere l’ago della bilancia tutto da una parte. Il Ponte Crepaldo Eraclea di quest’oggi però è deciso, determinato e coriaceo a sufficienza per reggere anche una simile avversità e prosegue con il suo gioco come se nulla fosse successo. Il possesso palla rimane ai biancoverdi che collezionano calci d’angolo ma mancano un po’ in fase di conclusione. Al 38′ i crepaldini vanno vicinissimi al nuovo vantaggio, a seguito di un’azione d’angolo Trafeli effettua un tiro-cross dalla sinistra sul quale Selva respinge smanacciando alla meglio, Santagata è il più lesto a riprendere palla e a rimetterla in area per El Alani che calcia in porta da posizione ravvicinata ma Selva si supera riuscendo a respingere ancora una volta con una parata salva-porta.

Ad inizio ripresa non cambia il leitmotiv della sfida, a condurre le danze è sempre il Ponte Crepaldo Eraclea che, al contrario della realtà, sembra essere la squadra in superiorità numerica. A conferma di questo al 9′ minuto i biancoverdi trovano la rete che sarà determinante per il risultato finale. Trafeli batte un calcio di punizione dal vertice destro del suo fronte d’attacco con palla a spiovere in area dove una prima rovesciata di Bovolato viene ribattuta da un difensore, riprende palla lo stesso Bovolato che ci riprova calciando secco verso la porta, il portiere è battuto, ma sulla linea di porta Vettorello salva respingendo di testa. L’arbitro fischia concedendo la rete per i biancoverdi in quanto Vettorello ha respinto il pallone quando aveva già superato la linea di porta. Nei minuti a seguire il Ponte Crepaldo Eraclea sembra in grado di controllare agevolmente la sterile reazione messa in atto dagli avversari del Casale sul Sile. Per registrare una conclusione dei padroni di casa degna di nota bisogna attendere il 34′ minuto quando il solito Scattolin tenta di sorprendere nuovamente Clarizia con una sassata dalla distanza che il portiere crepaldino neutralizza in due tempi. Null’altro da segnalare, il Casale non riesce più a rendersi pericoloso fino al triplice fischio finale che sancisce il ritorno alla vittoria dei ragazzi diretti da Riccardo Bianco. La strada verso l’obiettivo finale è ancora lunga e insidiosa, considerati anche i concomitanti risultati delle altre squadre in lotta per la salvezza, ma con prestazioni come quella odierna le possibilità di farcela ci sono.

Commenta per primo

Scrivi o rispondi ad un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*