Tre pali ed una sconfitta per l’esordio del Ponte Crepaldo Eraclea

Tre pali ed una sconfitta per l'esordio del Ponte Crepaldo Eraclea

Nella domenica di esordio in campionato il Ponte Crepaldo Eraclea fa un po’ tutto da solo creando numerose occasioni da rete che si infrangono sui legni della porta paesana e poi si fa male da solo regalando ai padroni di casa il gollonzo che permette al Città di Paese di incamerare tre punti con il minimo sforzo. Nonostante la pioggia caduta prima e durante il match il terreno di gioco di Castagnole sembra reggere discretamente bene e la partita può essere regolarmente giocata. Il Ponte Crepaldo Eraclea lamenta le assenze di Battagliarin, frattura al setto nasale rimediata la settimana precedente, Sartori a causa della pubalgia e Finotto per un problema muscolare, in compenso c’è l’esordio in attacco del neo tesserato Lion, classe 98. Come domenica scorsa, nella trasferta di Fossalta di Piave, la formazione biancoverde diretta da Mirco Geretto, ha una buona partenza che le permette di arrivare vicinissima alla rete dapprima con “Bibi” Amadio il quale a due passi dalla porta finisce per colpire la traversa ed in seguito con una conclusione di Frasson che impegna il portiere paesano. Sulla respinta di quest’ultimo è lesto a fiondarsi Manuel Lion, ultimo colpo di mercato del d.s. Cristiano Franceschetto, ma il suo tentativo di correggere a rete termina fuori di un soffio. Il Città di Paese non si affaccia mai dalle parti di Colucci limitandosi a provarci con delle conclusioni dalla distanza con la speranza che il terreno, reso scivoloso dalla pioggia, possa rappresentare una insidia per l’estremo biancoverde. Più movimentata la ripresa, a provarci di più è sempre il Ponte Crepaldo Eraclea che crea diverse occasioni da rete, ma ad impedire la gioia del gol ai biancoverdi sono sempre i legni e la sfortuna: un colpo di testa di Lion si infrange sul palo e, poco dopo, altro legno colpito colpito dagli ospiti con “Momo” El Alani a seguito di una sua conclusione in porta dalla distanza. Purtroppo, come spesso succede, ai gol mancati segue quello subìto: il Città di Paese batte un calcio di punizione da fuori area, sulla palla che sembra destinata a fondo campo interviene Colucci in presa, o almeno la sua intenzione era quella perchè la palla sfugge dalle mani del portiere crepaldino permettendo all’attaccante avversario di ribattere a rete per il vantaggio dei padroni di casa. Nell’ultimo quarto d’ora mister Geretto rafforza ulteriormente la spinta offensiva dei suoi schierando il tridente, ma non è giornata per il Ponte Crepaldo Eraclea che avrebbe meritato perlomeno la rete del pareggio ed invece prima del triplice fischio finale è un difensore paesano a dire di no agli ospiti con un salvataggio sulla linea.

Commenta per primo

Scrivi o rispondi ad un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*