Sconfitta immeritata e miglior prestazione stagionale

Sconfitta immeritata e miglior prestazione stagionale

Sconfitta immeritata e miglior prestazione stagionale per il Ponte Crepaldo Eraclea nel match che vedeva la compagine allenata da Riccardo Bianco affrontare la corazzata Julia Sagittaria. Nessun timore reverenziale al cospetto della imbattuta capolista, i biancoverdi lo dimostrano da subito cercando e trovando per primi la porta con una conclusione di Sartori, liberato al tiro da un appoggio di testa di Bovolato, bloccata da Finotto. All’ottavo è ancora la formazione crepaldina ad essere pericolosa in avanti, l’azione viene condotta da Sartori che si sgancia sulla sinistra ed effettua un preciso traversone diretto al limite dell’area piccola dove El Alani in tuffo di testa indirizza la palla nello specchio della porta, la conclusione è però centrale ed il portiere può bloccare il pallone. Sartori è ancora una volta protagonista in avvio di gara, al 12′ minuto sfrutta un filtrante di Simonetto dalla linea mediana e si incunea verticalmente prima di lasciar partire un tiro dalla distanza che costringe Finotto ad una impegnativa parata in due tempi. La pressione del Ponte Crepaldo Eraclea è costante e costringe la Julia Sagittaria alla difensiva dando la sensazione che la capolista sia il Ponte Crepaldo Eraclea. Per vedere un’azione degna di nota da parte dei concordiesi bisogna attendere il 27 minuto di gioco: un calcio d’angolo battuto dagli ospiti viene respinto fuori area dalla retroguardia biancoverde, sulla palla si avventa Pivetta che calcia di prima intenzione, il pallone filtra fra una selva di gambe e dopo aver rimbalzato a terra si infila nell’angolino basso alla sinistra di Colucci che non ci arriva nonostante il tuffo. Prima conclusione in porta della Julia: rete! Da non credere… Al 37′ minuto una palese simulazione in area di Bozzatto viene giustamente sanzionata con il cartellino giallo. Subito dopo arriva il meritato pareggio del Ponte Crepaldo Eraclea: Simonetto lancia lungo a favore di El Alani che fa sponda per l’inserimento in area di Sartori freddo e preciso nel battere Finotto con un preciso diagonale.

Ad inizio ripresa la prima sostituzione per il Ponte Crepaldo è l’esordio in maglia biancoverde di Alex Santon. Al 17′ minuto Madiotto con un colpo di testa a centro area sta per liberare Segatto a due passi dalla porta, si intromette però Battaiotto che sventa la minaccia mandando palla in angolo. Per il Ponte Crepaldo Eraclea risponde l’immancabile Sartori al 23′ con una conclusione dal limite che esce di pochissimo alla destra di Finotto. Pericolosi gli ospiti al 29′ minuto: azione d’angolo con palla scodellata in area e controllata da Madiotto che calcia sul primo palo, Colucci si salva di piede. E nuovamente insidiosi un minuto dopo con un’azione viziata da un fallo di Pivetta ai danni di Santon non rilevato dall’arbitro, Pivetta ha così via libera per lanciare Segatto la cui conclusione a rientrare impegna Colucci in una difficile deviazione in angolo. I crepaldini nonostante il grande dispendio di energie, per tener testa ai primi della classe, non rinunciano a spingersi generosamente all’attacco nemmeno nelle battute finali, al 34′ insistita azione sulla destra di Santon che cede palla a Da Col pronto ad alzare la sfera per il colpo di testa di Bovolato, Finotto si inarca e devia con la punta delle dita. Al 36′ arriva il gol partita a favore della Julia Sagittaria che ha una buona dose di casualità: lungo traversone dalla fascia sinistra con palla a spiovere in area, la sfera dopo un rimbalzo a terra sta per uscire sul fondo quando arriva Segatto di gran carriera colpendo la palla con una spalla nel tentativo di evitare il fallo di fondo, ne esce una palombella che scavalca Colucci e si infila sul palo opposto. Manca poco al termine della gara ma i biancoverdi non hanno perso le speranze di riacciuffare il pari, nemmeno il loro allenatore che fa esordire in prima squadra anche Cosmo. Proprio al 90′ il Ponte Crepaldo Eraclea ha una clamorosa occasione per il 2-2 quando Finotto esce avventatamente dai pali per deviare di pugno lasciando la porta sguarnita e Santon dal limite dell’area tenta di beffarlo con un pallonetto di testa, ma prima che varchi la linea e si infili nella rete il pallone viene intercettato da un provvidenziale intervento di Battistutta. Un minuto più tardi Da Col calcia forte dalla lunga distanza ma Finotto è attento e para a terra. La sfida termina con gli applausi dei supporters biancoverdi per i ragazzi allenati da Riccardo Bianco perchè, nonostante la sconfitta immeritata e di stretta misura, hanno onorato il campo offrendo una valida prestazione che a tratti ha messo alle corde una avversaria come la Julia Sagittaria capace di vincere 12 gare sulle 13 disputate fino ad ora. Questa è sicuramente una buona premessa per la partita di mercoledì sera a Marcon quando si recupererà il match valido per l’undicesima giornata di campionato.

Commenta per primo

Scrivi o rispondi ad un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*