Ritorno alla vittoria del Ponte Crepaldo Eraclea con un poker

Ritorno alla vittoria del Ponte Crepaldo Eraclea con un poker

Ritorno alla vittoria del Ponte Crepaldo Eraclea con un poker. Quello di Fossalta di Portogruaro non era un semplice impegno per la compagine crepaldina visto che i padroni di casa della Fossaltese nonostante l’ultimo posto in classifica ed un inizio di campionato non certo entusiasmante, subendo un 7-0 ed un 6-1, nel corso delle ultime gare avevano reso la vita difficile alle avversarie incontrate cedendo di stretta misura. Mister Ricky Bianco rinuncia all’apporto di alcuni senatori e decide di puntare sulla linea verde preparata all’uopo durante le sue sedute di allenamento. Il primo tiro in porta della gara è proprio del Ponte Crepaldo Eraclea, Danieli batte un calcio di punizione dalla lunga distanza e Piovesan risponde con una parata a terra. Nella prima fase del match il pallone staziona prevalentemente nella metà campo della Fossaltese che cerca di rintuzzare alla meglio le folate offensive del Ponte Crepaldo Eraclea. I padroni di casa sono anche capaci di rispondere con dei ribaltamenti di fronte come succede al 10′ minuto quando Martiniello dalla destra effettua uno spiovente a centro area dove Bustamante colpisce di testa mandando la palla di poco a lato della porta difesa da Colucci. Padroni di casa che ci riprovano due minuti più tardi con una conclusione dalla distanza di El Khayar che sibila sul fondo alla sinistra di Colucci. Al 18′ minuto El Alani scende sulla sinistra e cede palla a Sartori che pesca Bovolato, solo in area il numero 10 crepaldino a tu per tu con il portiere non conclude in porta ma preferisce alzare palla a favore dell’accorrente Frasson pronto ad insaccare di testa, ma l’arbitro annulla per fuorigioco la rete del Ponte Crepaldo Eraclea. Il gol del vantaggio è però rimandato di un solo minuto, El Alani batte una punizione scodellando palla in area per Sartori, quest’ultimo appoggia all’indietro a favore di Trafeli che carica la conclusione dal limite, una fiondata che non lascia scampo al portiere di casa rimasto immobile sulla forte traiettoria. Il Ponte Crepaldo Eraclea mantiene alto il baricentro ma deve sempre fare i conti con le azioni di rimessa della Fossaltese pericolosa al 24′ con Bustamante che vede l’inserimento in area di Medhdi e gli serve palla, il centrocampista fossaltese a pochi passi dalla porta calcia sull’uscita di Colucci mancando però il bersaglio grosso. La Fossaltese è tutt’altro che scoraggiata dalla rete subita ed il Ponte Crepaldo Eraclea è consapevole che un solo gol di vantaggio non può bastare ed insiste in avanti sfiorando il raddoppio al 28′: Simonetto recupera palla sulla trequarti e la fa filtrare in area per Frasson il quale solo davanti al portiere lo dribbla in corsa ma finisce anche per allungarsi troppo il pallone che si spegne sul fondo. Il 2-0 giunge al 33′ di gioco, Frasson conquista un calcio di punizione che viene battuto da Trafeli con palla a spiovere verso il secondo palo dove Danieli svetta alto e spizzica di testa quel tanto che basta per mandare la palla alle spalle di Piovesan. Allo scadere del primo tempo Simonetto, palla al piede, penetra in profondità nella metà campo fossaltese e serve Sartori, quest’ultimo entra in area dove viene stretto a sandwich fra due difensori finendo a terra, l’arbitro fa proseguire.

Doppia sostituzione per la Fossaltese ad inizio ripresa con l’intento di dare maggior brio alla spinta offensiva, ma di pericoli per la porta difesa da Colucci non se ne vedono fino al 20′ minuto quando Medhdi con un calcio di punizione dalla lunga distanza colpisce in pieno la traversa. La risposta del Ponte Crepaldo Eraclea non si fa attendere ed è affidata a “Momo” El Alani, l’esterno crepaldino si rende protagonista di un prolungato dribbling ubriacante che lo conduce fin dentro l’area avversaria seminando avversari come birilli, giunto a due passi dalla porta tenta il colpo di fino per sorprendere il portiere sul palo lontano ma Piovesan si salva respingendo di piede. Sulla respinta dell’estremo difensore si avventa Idriss El Aoud che calcia prontamente in porta ma Piovesan ancora una volta respinge di piede mandando la sfera in angolo. Al 26′ minuto i crepaldini mettono al sicuro i tre punti quando El Alani batte un calcio d’angolo facendo spiovere il pallone a centro area dove Severin di testa mette palla a fil di palo realizzando la rete del 3-0. Subìto il 3-0, fra le fila dei padroni di casa sale un certo nervosismo ed il primo a farne le spese è il crepaldino El Aoud che subisce una pericolosa entrata sulle caviglie da parte di Mahmoud, quest’ultimo viene graziato dall’arbitro che nell’occasione estrae il giallo invece del rosso. Al 42′ minuto Battagliarin, sganciatosi in avanti, tenta di sorprendere Piovesan da distanza siderale ed il portiere si salva respingendo in maniera un po’ goffa concedendo solo il calcio d’angolo. Trascorre un minuto e Iovine, uomo d’ordine della difesa fossaltese, dopo un contatto in area con El Alani affronta quest’ultimo con fare minaccioso, accorre l’arbitro che gli sventola il cartellino rosso. Iovine non sembra accettare di buon grado l’espulsione e prima di uscire dal campo, molto agitato, tenta di raggiungere lo stesso El Alani ma viene trattenuto dagli altri calciatori presenti nei paraggi. Pochi istanti prima del recupero veloce e micidiale contropiede del Ponte Crepaldo Eraclea, la palla parte dai piedi di El Alani e passa per Sartori, quindi Zuin ed infine giunge a Gioacchino Ferrotta, quest’ultimo visto il portiere fuori dai pali si rende protagonista di un autentico EuroGol scavalcandolo con un preciso e pregevole pallonetto che si tramuta nel 4-0 a favore della squadra diretta da mister Bianco. L’allenatore crepaldino quest’oggi ha azzeccato un po’ tutto, cambi compresi, con cinque sostituzioni effettuate ha concesso spazio a tutti i giovani della panchina che avevano desiderio di giocare e di mettere in mostra le loro capacità. Domenica prossima a Ponte Crepaldo arriva la Julia Sagittaria, la capolista ed autentica mattatrice del girone con undici vittorie in dodici gare. Non sarà certo un match facile per i biancoverdi, ma i ragazzi daranno il massimo per mettere in difficoltà i primi della classe e lo spettacolo certo non mancherà.

Commenta per primo

Scrivi o rispondi ad un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*