Quarta vittoria consecutiva per il Ponte Crepaldo Eraclea

Quarta vittoria consecutiva per il Ponte Crepaldo Eraclea

Quarta vittoria consecutiva per il Ponte Crepaldo Eraclea. Ancora una prestazione convincente espressa dalla squadra diretta da Mirco Geretto in questo finale di campionato che porta gioia in casa biancoverde ma anche un certo rammarico per alcuni punti incredibilmente persi nel periodo invernale, sarebbe bastato poco in più per trovarsi ora con la salvezza in tasca. Dopo la grande impresa di Concordia grazie alla quale i crepaldini avevano battuto la squadra più forte del campionato oggi è stato il turno del Casale a cedere il passo e la posizione in classifca al Ponte Crepaldo Eraclea che sblocca il risultato in avvio di gara. Undicesimo minuto, Marco Dotta conquista un calcio di punizione sulla trequarti di destra, della battuta si incarica Frasson con palla a spiovere a centro area dove il velo di Sartori inganna il portiere Trevisin. La palla finisce in fondo al sacco dopo aver rimbalzato a terra senza che nessuno, difensori ed attaccanti, riesca ad intercettarla. E’ sicuramente un buon inizio per i biancoverdi che premono ancora e vanno vicini al raddoppio al 16′: Dotta riceve palla, aggira il suo marcatore e apre per lo scatto di Sartori, quest’ultimo prepara il tiro dal limite sul quale il portiere ospite è bravo a deviare in tuffo. La palla rimane pericolosamente nei pressi della porta, interviene l’accorrente Da Col per spingerla in rete ma Vettorello lo anticipa di un soffio salvando la sua porta da un gol sicuro. Un solo minuto dopo è Gaio a compiere un salvataggio simile anticipando Sartori ed anche il suo portiere. Nulla di particolare da segnalare sul versante opposto fino al 23′ minuto, momento in cui Cestaro tocca il suo primo pallone alzando in angolo un calcio di punizione dalla lunga distanza battuto da Rizzato. Alla mezz’ora discesa sulla sinistra di Trafeli e cross indirizzato verso il centro area dove Da Col, solo davanti al portiere, manca di pochissimo l’impatto con il pallone staccando di testa. Replica due minuti dopo, questa volta su servizio di Sartori lo stesso Da Col arriva con un attimo di ritardo per la correzione in porta. Momento di trepidazione al 37′ quando Da Col e Bello, saltando di testa, vengono a contatto ricadendo entrambi a terra dopo una classica “capocciata”. Intervengono immediatamente i sanitari delle due squadre e, fortunatamente, entrambi i ragazzi si riprendono senza lamentare danni. Poco dopo Dotta va in gol su assist di Sartori, ma la punta biancoverde è in fuorigioco, rete non concessa.

Fra il finale del primo tempo e la prima fase del secondo si registra un calo di ritmo ed intensità da parte di entrambe le squadre anche a causa di un pomeriggio dalle temperature quasi estive. A fornire uno spunto di cronaca è il numero 10 ospite, Alessio Donadel. Al 15′ minuto della ripresa il calciatore casalese protesta per un calcio di punizione assegnato al Ponte Crepaldo Eraclea con qualche parola di troppo ed il signor Vitaly Caminotto della sezione di Portogruaro lo allontana dal campo. La punizione viene calciata da Sartori con una bordata indirizzata ad insaccarsi sotto la traversa se non fosse per un balzo di Trevisin che riesce a deviare la palla. Sulla respinta del portiere si avventa Da Col che manca il 2-0 calciando di poco sopra il montante della porta. Al 19′ Da Col recupera palla all’interno dell’area ospite e la mette al centro per Sartori che fallisce il controllo da ottima posizione. Un minuto dopo Paolo Caramello si rende protagonista di un bel dribbling al limite dell’area, liberatosi per il tiro indirizza palla verso l’angolo basso ma la conclusione è troppo debole per sorprendere il portiere. Bravo Cestaro al 26′ minuto quando si tuffa sui piedi di Cadamuro per anticiparne la deviazione in porta da posizione ravvicinata. Caramello va vicinissimo al gol al minuto 34′ con un calcio di punizione indirizzato all’angolo, nell’occasione è bravo anche il portiere ospite che si allunga in tuffo per una impegnativa deviazione in angolo. Ancora Ponte Crepaldo Eraclea ad un passo dal raddoppio al minuto 40′, Da Col furoreggia sulla fascia destra, poi mette palla al centro per “Momo El Alani” che la indirizza dove il portiere non ci può arrivare, ma sulla linea di porta c’è Mestriner a deviare evitando il raddoppio dei biancoverdi. L’arbitro assegna 5 minuti di recupero e poi ne aggiunge ancora uno, da segnalare nell’extra time un intervento in area di rigore ospite da parte di Doveri che manda Sartori gambe all’aria, quest’ultimo protesta chiedendo il penalty ma il fischietto portogruarese fa proseguire. La gara si conclude con la vittoria per 1-0 del Ponte Crepaldo Eraclea, un risultato assai bugiardo se consideriamo le numerose occasioni da rete avute dai biancoverdi e non sfruttate a dovere. In fase difensiva i crepaldini hanno rischiato veramente poco, Cestaro è stato coadiuvato nel mantenere inviolata la sua porta dai compagni del reparto difensivo dove ha giganteggiato Stefano Simonetto, preciso e tempestivo ad ogni intervento di contenimento e rimessa. Domenica a Badoere i biancoverdi giocheranno l’ultima gara della regular season, poi con ogni probabilità dovranno affrontare i play-out per mantenere la permanenza in categoria.

Commenta per primo

Scrivi o rispondi ad un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*