Ponte Crepaldo generoso, a Fossalta cede alla distanza

Ponte Crepaldo generoso, a Fossalta cede alla distanza

A Fossalta di Piave un Ponte Crepaldo Eraclea generoso e ben messo in campo da mister Geretto disputa una buona prova dimostrando di saper tener testa, almeno nel primo tempo, ad una squadra creata con importanti investimenti e con l’obiettivo di vincere il campionato. Ai blocchi di partenza è proprio il Ponte Crepaldo ad avere la grande occasione per sbloccare il risultato, El Alani servito sul centro sinistra si ritrova, tutto solo, con il pallone fra i piedi a due passi dalla porta ed ha pure il tempo di guardare il piazzamento del portiere, ma conclude calciando addosso proprio al numero uno di casa. Il Fossalta di Piave, che durante i primi minuti non riesce a prendere le misure agli ospiti, non fallisce la sua prima palla gol al minuto 25 quando l’ex biancoverde Krawczyk scatta sulla fascia destra, si libera sulla corsa di Battagliarin e giunto al limite effettua un preciso traversone che taglia l’area ospite e trova Gobbo pronto all’appuntamento con il gol depositando la palla in fondo al sacco della porta difesa dall’incolpevole Colucci. Il Ponte Crepaldo Eraclea non demorde e non da segni di sbandamento proseguendo a manovrare in velocità, ma quello che sembra mancare agli ospiti è proprio un finalizzatore delle loro numerose sgroppate offensive. Il primo tempo si chiude con il Fossalta di Piave in vantaggio di una rete, ma per quanto si è visto nei primi 45 minuti un risultato di parità, con una rete per parte, sarebbe stato più equo.

I minuti iniziali della ripresa rispecchiano l’andamento del primo tempo, ma con il passare del tempo la situazione cambia, il Fossalta di Piave esce alla distanza finendo per legittimare la vittoria con un finale in crescendo ricco di occasioni. Complice il due a zero messo a segno da Venturato con una grande incornata di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo e la girandola di sostituzioni decise da mister Geretto per dare una chance un po’ a tutti i suoi ragazzi, i biancoverdi faticano a tener palla nella metà campo avversaria ed i padroni di casa negli ultimi 20 minuti salgono in cattedra tenendo saldamente in mano il pallino del gioco. E’ il momento di Colucci, portiere del Ponte Crepaldo Eraclea, che si rende protagonista assoluto con alcune grandi parate che evitano la terza rete degli orange diretti dall’eracleense Marco De Nobili sostenuto in tribuna dal padre Flavio ex indimenticato allenatore dell’Eraclea.

Per la cronaca c’è da segnalare l’infortunio del biancoverde Battagliarin, la sua generosa prestazione termina anzitempo a seguito di uno scontro fortuito con l’ex Krawczyk. Dopo un contatto aereo i due calciatori rimangono a terra e l’arbitro interrompe il gioco per far entrare i soccorsi. L’attaccante del Fossalta di Piave si riprende quasi subito, mentre il terzino crepaldino sanguina vistosamente dal naso (nella foto con il numero 3). Le cure a bordo campo non sono sufficienti a tamponare l’emorragia ed al termine della gara, visto il protrarsi della situazione, viene fatta intervenire un’ambulanza per trasportarlo in osservazione al nosocomio sandonatese. A Davide Battagliarin vanno i nostri migliori auguri per un rapido ritorno alla normalità, dopo la buona prova odierna la nostra speranza è quella di rivederlo in campo già alla prossima gara.

Archiviata la seconda giornata del Trofeo Veneto, domenica prossima l’attenzione di tifosi ed appassionati di calcio si sposterà sul campionato con l’esordio del Ponte Crepaldo Eraclea in Prima Categoria sul campo del Città di Paese.

Commenta per primo

Scrivi o rispondi ad un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*