Ponte Crepaldo Eraclea – Team Biancorossi, la cronaca del match

Ponte Crepaldo Eraclea - Team Biancorossi, la cronaca del match

Ponte Crepaldo Eraclea – Team Biancorossi, la cronaca del match. Alla quinta giornata di campionato arriva il primo sudatissimo punto in classifica per il Ponte Crepaldo Eraclea. Se guardiamo alle gare precedenti ed a queste sommiamo l’odierna non possiamo certo ritenerci soddisfatti di quanto è stato raccolto fino ad ora. Escludendo il primo match perso in maniera rocambolesca con il Città di Paese per il quale si può imprecare contro una buona dose di sfortuna sulle altre sconfitte bisogna recitare il mea culpa ed ammettere i propri errori. Il 2-2 finale con cui il Ponte Crepaldo Eraclea si è ritrovato a condividere la posta in palio con il Team Biancorossi è stato certamente caratterizzato dalla rimonta patita dai crepaldini. I biancoverdi dopo aver accumulato il doppio vantaggio (2-0) si sono fatti rimontare dagli ospiti i quali nei minuti successivi alla seconda rete subita sembravano come un pugile suonato. Se commettere errori è umano, perseverare (nell’errore) è diabolico visto che lo stesso genere di rimonta il Ponte Crepaldo Eraclea la aveva subita di recente affrontando in trasferta lo Zero Branco da 2-0 a 2-3. La sfida con il Team Biancorossi (oggi in completa tenuta nera) inizia nel migliore dei modi per il Ponte Crepaldo Eraclea, i padroni di casa infatti si dimostrano più intraprendenti in avvio di gara passando in vantaggio già all’ottavo minuto. I biancoverdi attaccano con Lion che riceve palla in posizione centrale e la difende spostandosi verso destra prima di cederla ad El Alani il quale visto l’inserimento sul secondo palo di Bovolato lo serve con precisione, è un delizioso assist che chiede solo di essere spinto in porta dal numero otto crepaldino lasciando di stucco il portiere ospite. Trascorrono due soli minuti ed il Ponte Crepaldo Eraclea raddoppia, è ancora Bovolato ad essere protagonista con un lungo lancio dalle retrovie che imbecca l’incursione di Lion, il centravanti biancoverde controlla palla destreggiandosi fra due difensori e poi lascia partire un destro maligno, probabilmente sporcato da un difensore, con palla che rimbalza a terra rendendo così vano il tuffo di Sforzin. Il Ponte Crepaldo Eraclea si ritrova in una situazione favorevole e molto simile a quella vissuta due settimane prima affrontando lo Zero Branco e cioè doppio vantaggio dopo soli 10 minuti di gioco. Ironia del destino, in entrambi i casi i biancoverdi non sono riusciti a difendere il 2-0 subendo la rimonta perchè incapaci di infliggere il colpo di grazia quando l’avversario sembrava alle corde. Infatti nei minuti successivi al 2-0 i crepaldini controllano agevolmente la situazione e spingono ancora in avanti con delle scorribande offensive che spesso nascono dai piedi di Da Col ancora una volta incisivo sulla fascia destra ed efficace in fase di recupero palla. Numerose sono le giocate offensive dei ragazzi diretti da mister Geretto, ma nessuna con una conclusione in porta degna di nota, lo stesso vale per gli avversari del Team Biancorossi che non impensieriscono mai il portiere Colucci fino al 39′ minuto, momento in cui riducono le distanze. Pregevole azione di Bonotto che scende sulla destra e giunto a fondo campo mette palla a centro area dove l’accorrente Nardin arriva puntuale all’appuntamento con il gol seppur la sua conclusione in porta sia condita da un po’ di fortuna, infatti ciabatta la palla con la suola del destro mandando fuori tempo l’estremo difensore biancoverde, la sfera rotola beffarda in fondo alla rete e Burato per un soffio non giunge in tempo per deviarla sulla linea. Poi sostanziale equilibrio in campo fino all’intervallo, le due squadre rientrano in spogliatoio sul risultato di 2-1 a favore del ponte Crepaldo Eraclea che rispecchia quanto visto sul campo nei primi 45 minuti.

Ad inizio ripresa cresce lo sforzo offensivo del Team Biancorossi, determinato a trovare quel pareggio che sfiora già al 9′ minuto: un rinvio corto della retroguardia crepaldina viene intercettato da Feletto che controlla a calcia dalla distanza chiamando Colucci ad una impegnativa deviazione in tuffo. Un minuto dopo Nardin sembra particolarmente agitato quando subisce fallo da Stefano Danieli e reagisce colpendolo con una pallonata, accorre l’arbitro che però non estrae alcun cartellino e si limita a redarguire verbalmente il numero 7 ospite. Da registrare nei minuti seguenti un paio di deboli conclusioni dei biancoverdi, mentre al 20′ sono gli stessi padroni di casa ad accarezzare il 3-1 quando Zuin porta palla sulla destra prima di cederla al neo entrato Frasson il quale, vinti un paio di dribbling, lascia partire da posizione defilata un destro maligno su cui il numero uno Sforzin sembra battuto, ma a salvare il portiere del Team Biancorossi è il palo dove si infrange la conclusione del giovane crepaldino. Che l’arbitro non fosse in giornata lo si era capito fin da subito, lo dimostra anche al 24′ quando Demelico allarga il sinistro per atterrare El Alani al limite dell’area trevigiana, il Sig. Giacomo Segatto della sezione A.I.A. di San Donà fischia ma non il calcio di punizione a favore dei padroni di casa bensì la simulazione con relativa ammonizione per “Momo” El Alani, tuttavia le immagini dell’azione lo smentiscono evidenziando l’errore. Al 26′ Frasson si rende ancora pericoloso sull’estrema destra ma la sua conclusione si spegne sulla rete esterna. Gli ospiti sfiorano il pareggio al minuto 32 con un calcio di punizione battuto da Dotto sul quale Colucci compie un gran salvataggio allungandosi a destra per deviare in angolo. Lo imita, un minuto dopo, il suo collega Sforzin mettendo in angolo un tiro-cross di Da Col. Il trascorrere del tempo gioca a favore del Ponte Crepaldo Eraclea, una sola rete di vantaggio però non dà alcuna certezza e può bastare una distrazione od un attimo di rilassamento per subire la beffa ed infatti al 35′ il Team Biancorossi batte un calcio di punizione dalle retrovie con Burchinelli che tenta la sorte saltando il centrocampo con un lungo lancio verso la trequarti. Sullo spiovente accorre Toffoli, entrato in campo da un solo minuto, con i difensori biancoverdi che si limitano ad alzare il braccio invocando il fuorigioco l’attaccante ospite ne approfitta per calciare in diagonale verso il secondo palo. Sulla conclusione Colucci è tagliato fuori e la palla si insacca fra le vibranti proteste dei crepaldini che insistono sulla posizione di fuorigioco dell’avversario che ha realizzato il pareggio, ma l’arbitro non ci sente e convalida la rete. In questo caso le immagini non sono di aiuto e non chiariscono alcunchè. Subìto il 2-2 il Ponte Crepaldo Eraclea si getta nuovamente all’attacco ma colleziona solo calci dalla bandierina o di punizione, in fase di conclusione è il Team Biancorossi a rendersi pericoloso al 45′ con un tiro dalla distanza di Andrea Danieli sulla quale Colucci si esibisce in tuffo. Non succede altro, per gli ospiti si tratta di un punto guadagnato considerato come si erano messe le cose ad inizio gara, non altrettanto si può dire per il Ponte Crepaldo Eraclea che nel giro di 15 giorni spreca per due volte il doppio vantaggio.

Commenta la notizia

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*