Ponte Crepaldo Eraclea più forte anche del maltempo

Ponte Crepaldo Eraclea più forte anche del maltempo

Un Ponte Crepaldo Eraclea più forte anche del maltempo si impone d’autorità in casa di una fra le squadre più toste e ben organizzate del girone. La vittoria mancava ai biancoverdi da ben 3 mesi e precisamente dal 10 dicembre scorso quando i crepaldini si erano imposti, come oggi in trasferta e nella Marca, per 2-1 in quel di Casale e, sempre come oggi, una delle reti era stata messa a segno da Momo El Alani. Dopo quel 10 dicembre la pochezza di due soli punti incamerati aveva ulteriormente peggiorato non solo la situazione di classifica del Ponte Crepaldo Eraclea ma anche il morale di tutti i biancoverdi. Il secondo cambio di guida tecnica, da Bianco a Conversano, non sembrava destinato a portare i risultati sperati ma, di recente, il ritorno in panchina di Mirco Geretto ha dato una scossa alla squadra ottenendo 4 punti in due gare, entrambe esterne, che avrebbero potuto essere anche 6 se non fosse stato per il pareggio di Sant’Elena subìto al 94′. Rimangono ancora sette gare da disputare e l’attuale classifica dice che in zona play-out nulla è ancora deciso, lo stesso Ponte Crepaldo Eraclea con la vittoria di oggi oltre ad aver scalato una posizione in classifica si è anche portato a 4 punti dall’undicesima piazza.

Questa domenica calcistica è stata sicuramente caratterizzata dal maltempo che ha imperversato in tutto il nord Italia, Ponzano compreso dove il terreno di gioco ha comunque retto alla copiosa pioggia caduta inclemente per tutta la durata della sfida fra i locali ed il Ponte Crepaldo Eraclea. Pericoloso il Ponzano in avvio di gara con Dal Zilio ben servito a centro area da Gardin ma è in posizione di off-side e la sua conclusione risulta inutile. Rispondono i biancoverdi al 7′ con un calcio di punizione scodellato al limite dell’area piccola da Frasson dove Severin sfiora solamente il pallone a due passi dalla porta ed il portiere Camata respinge. Due minuti dopo è ancora Frasson ad essere protagonista in fase offensiva con una insidiosa conclusione dalla lunga distanza che rischia di sorprendere Camata che si esibisce in un gran tuffo per togliere la palla dall’incrocio dei pali e mandarla in angolo. Dalla lunga distanza ci prova anche Da Col al 14′, ma il numero uno del Ponzano si accartoccia sulla sfera e blocca. Un minuto dopo brivido per Cestaro che vede la palla colpire la parte alta della sua traversa a seguito di un colpo di testa di Gardin. Caso da moviola al 34′ minuto quando Miolli lascia partire una autentica bordata dalla lunga distanza facendo tremare la traversa della porta del Ponzano, i biancoverdi reclamano il gol perchè il pallone batte sulla faccia inferiore del montante e poi rimbalza a terra, ma dentro o fuori la porta? Dalle immagini si vede che il pallone rimbalzando a terra alza un po’ di polverino colpendo con forza la linea bianca di porta. Al 40′ Fornasier rischia l’autogol deviando appena sopra la traversa una conclusione di Sartori. Sul calcio d’angolo che ne consegue si creano i presupposti per il vantaggio del Ponte Crepaldo Eraclea: spiovente in area e colpo di testa di Simonetto con pallone destinato in porta dove Cecconi si sostituisce al portiere deviandolo con un braccio. Per lui la conseguenza diretta è quella del cartellino rosso e per la sua squadra di subire un calcio di rigore che verrà trasformato con precisione e freddezza da Alessio Frasson che spiazza Camata.

Al decimo della ripresa il Ponte Crepaldo Eraclea raccoglie i frutti di una certa supremazia territoriale trovando il raddoppio: Frasson manovra a destra ed apre a favore di El Alani il quale, raccolto il servizio del compagno di squadra, punta un paio di avversari, li salta in dribbling e conclude l’azione nel migliore dei modi infilando il portiere avversario sul palo lontano. Miglioranza cerca di risollevare le sorti della gara operando alcuni cambi, ma a fare da padrone è sempre la squadra ospite sospinta dai soliti, immancabili, ultras. Cestaro, poco impegnato quest’oggi, è reattivo al 17′ quando alza in angolo un calcio di punizione battuto da Vaccari e diretto all’incrocio, lo stesso Vaccari subito dopo si vede respingere da Da Col una conclusione ravvicinata. Il Ponte Crepaldo Eraclea al 25′ minuto mette in ghiaccio la vittoria con la terza rete, l’azione parte dai piedi di Sartori che recupera palla in fase difensiva e rilancia lungo e preciso verso Miolli, quest’ultimo allunga a sinistra a favore di El Alani che si rende protagonista di una delle sue classiche incursioni con un cross verso il centro area sul quale interviene Bettiol che tenta l’anticipo ma colpisce male la sfera e finisce per infilare la sua stessa porta. Mancano ancora 20 minuti al triplice fischio, ma sul 3-0 i fantasmi di una nuova rimonta al passivo si possono considerare debellati. Alla fine il Ponte Crepaldo Eraclea mette la firma su una importante ed indiscutibile vittoria grazie alla determinazione dei propri ragazzi che hanno lottato senza risparmio su ogni pallone e per tutti i 90 minuti concedendo veramente poco al Ponzano. Sicuramente buone le prove espresse da El Alani, Frasson e del giovane Paolo Caramello ma, senza ombra di dubbio questo successo è stato il frutto della prestazione positiva di tutto il gruppo e di come è stato messo in campo da mister Geretto che oggi si è sgolato in tribuna dove si trovava relegato suo malgrado. Ora avanti così perchè questo successo non rimanga come un fiore isolato nel deserto.

1 Commento

Scrivi o rispondi ad un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*