Impresa della Juniores, violato il terreno dell’Altino

Campionato di calcio Juniores: Altino - Ponte Crepaldo Eraclea

Quarta vittoria consecutiva per la Juniores del Ponte Crepaldo Eraclea. A fine gara Flavio Prisco, allenatore della juniores biancoverde, è particolarmente soddisfatto per la prova offerta dai suoi ragazzi. Questo il suo primo commento: «Ci sono partite che e’ difficile descrivere se non le si vive in campo o in panchina. Sono quelle partite che ti restano dentro e le ricorderai a lungo. Altino-Ponte Crepaldo è una di queste partite e rimarrà a lungo nei cuori di chi c’era». Dopo la netta vittoria (ottenuta sul campo) nella gara di andata il Ponte Crepaldo Eraclea regola l’Altino, con un eloquente 2-0, anche nella sfida di ritorno espugnando il terreno di una diretta avversaria per le zone alte della classifica. Mister Prisco si presenta a Quarto D’Altino con 4-3-3 che prevede Bottosso tra i pali, una linea difensiva a quattro con Visentin, Finotto, Marinello e Tomasetto. Mediana a tre con i fratelli Er Rmili e capitan Boso, reparto offensivo affidato alla ditta Cecere, Cosmo, Paparo con gli ultimi due sulle corsie esterne. Parte bene l’ undici crepaldino che imbriglia i padroni di casa e colpisce addirittura una traversa con capitan Boso su calcio di punizione. L’ Altino incassa e riparte, ma col passare dei minuti la sfortuna si accanisce contro i nostri ragazzi. Prima si infortuna e abbandona il campo Visentin, poi ad uscire sarà anche Marinello alla mezz’ora per problemi alla schiena. Debutto di Ferro dagli Allievi e Teso a sostituire i due sfortunati compagni. Il primo tempo finisce in parità a reti involate, ma la ripresa sara’ scoppiettante. L’ Altino prende coraggio e intensifica gli attacchi verso la porta di Bottosso, ma a sbloccare la gara è Cecere con un guizzo dei suoi che fa esplodere la panchina biancoverde. La reazione rabbiosa dei rossoblu padroni di casa si infrange contro i piedi di Teso e dei fratelli Er Rmili che con ordine e precisione sbrogliano sempre le insidiose matasse dei ragazzi di mister Gilio. Il raddoppio viene proprio da Er Rmili Achraf che mette in cassaforte un risultato legittimo e meritato. La difesa con due acciaccatissimi, ma strepitosi Tomasetto e Finotto tiene alla grande ed il tecnico biancoverde a fine gara elogia i suoi ragazzi per grinta, carattere e determinazione. In questo girone di ritorno i crepaldini hanno disputato 4 gare con altrettante vittorie, realizzando 15 reti e subendone appena 2. Un filotto che ricorda quello della passata stagione e che fa ben sperare per l’ obiettivo finale della compagine del presidente Filippi. Sabato prossimo tutti al “Don Trento” a tifare i boys crepaldini perchè arriva il Bibione ed il treno biancoverde non ha nessuna intenzione di effettuare fermate.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*