Il Ponte Crepaldo paga cara una leggerezza difensiva

Prima Categoria. Ponte Crepaldoi Earclea - Ponzano Calcio

Dopo quattro vittorie di fila il Ponte Crepaldo Eraclea incappa in una sconfitta che lascia l’amaro in bocca per come è maturata. Nel bene e nel male i biancoverdi di mister Nerio Corò, oggi in tenuta gialla, sono stati i veri protagonisti di questa gara, dapprima “regalando” al Ponzano la rete che ha deciso il match e poi dimostrando di saper mettere alle corde la squadra ospite in più di un’occasione. Il Ponte Crepaldo Eraclea ha affrontato la capolista a testa alta e senza alcun timore reverenziale creando diverse occasioni propizie per trovare quel pari che sarebbe stato strameritato ma non è mai giunto per imprecisione o mancanza di cattiveria in fase di conclusione. Ad onor del vero nei minuti di recupero i crepaldini un gol lo avevano messo a segno, ma l’arbitro Kristian Bellò di Castelfranco lo ha annullato per un fuorigioco che solamente lui ha visto.

Le condizioni climatiche al fischio d’avvio non sono delle migliori, pioggia e vento imperversano in tutta la zona ed hanno convinto parte del pubblico abituale a disertare la sfida fra prima e seconda in classifica. Il Ponte Crepaldo Eraclea, a differenza di quanto è solito fare, ha un approccio titubante alla gara al contrario del Ponzano Calcio che tenta di imporre il suo gioco fin dalle prime battute senza tuttavia creare alcunchè di particolare in fase offensiva. Ma proprio quando i crepaldini sembrano aver preso le misure agli avversari arriva l’imprevisto che alla fine risulterà determinante per le sorti del match: l’estremo Striatto, in fase di ripartenza, appoggia la sfera in direzione di Finotto, ma nei pressi c’è anche Ogbajie che ruba palla al centrocampista crepaldino potendo così scattare solitario verso l’area e battere Striatto con un preciso diagonale. Da quel momento inizia un’altra gara, il Ponte Crepaldo Eraclea ha la reazione che ci si aspetta in questi casi ed il Ponzano si dispone in difesa del prezioso vantaggio. La spinta dei ragazzi di mister Corò è veemente e rabbiosa, manca però la giusta conclusione in porta che possa impensierire Sadiku. A provarci è anche Finotto con un paio di calci piazzati da posizione interessante ma la mira è imprecisa e la palla sorvola la traversa. Al 35′ minuto si assiste ad un batti e ribatti in area ponzanese, sono Angelini, Dotta e Frasson a rendersi pericolosi, l’azione si conclude con un colpo di testa di Ferro che il portiere ospite riesce a parare a terra. Il Ponte Crepaldo Eraclea insiste anche nei minuti a seguire, ma corre ancora un rischio al 45′ durante un improvviso rovesciamento di fronte. La dinamica dell’azione è simile a quella che ha fruttato il gol, palla persa dai crepaldini a centrocampo che permette a Mattiuzzo di avvicinarsi velocemente all’area e di tentare il pallonetto che manca di poco il bersaglio grosso.

Riparte deciso il Ponte Crepaldo Eraclea ad inizio del secondo tempo ed al primo minuto va vicino al pari: Angelini ruba palla sulla trequarti ed apre per Dotta che non riesce ad andare alla conclusione ma ci pensa Frasson che tenta di piazzare la sfera sotto la traversa andandoci vicino perchè il pallone sorvola di pochissimo il montante. Al 9′ minuto altro calcio di punizione per i crepaldini, a provarci è, ancora una volta, Finotto e questa volta il centrocampista centra lo specchio della porta mettendo i brividi a Sadiku che si allunga in tuffo per deviare in angolo. Il Ponte Crepaldo ci prova in tutti i modi collezionando anche numerosi calci d’angolo, ma la linea difensiva del Ponzano è tosta ed attenta a non commettere errori. Si gioca prevalentemente nella metà campo ospite, ma il risultato non cambia il Ponzano è tenace nel difendere quell’unico gol di vantaggio ricorrendo anche al gioco pesante. Piove sul bagnato per la squadra di mister Corò perchè al 16′ perde anche Vio per un infortunio muscolare che lo costringe ad uscire cedendo il posto a Simonetto. Gli ospiti si vedono più raramente in fase offensiva e quando lo fanno vengono sempre stoppati dalla retroguardia crepaldina attenta a non regalare più niente agli avversari. Il trascorrere del tempo gioca però a favore del Ponzano capace di difendere quell’unico gol fino al 90′. Inizia il periodo di recupero durante il quale il Ponte Crepaldo Eraclea tenta l’ultimo disperato assalto al fortino eretto dagli ospiti e proprio durante l’extra time ecco l’episodio che fa sussultare il pubblico presente in tribuna. A seguito di un pallone scodellato in area da Sartori si forma una gran mischia dove Maimone svetta di testa appoggiando palla per il neo entrato Tomasella che calcia in porta gonfiando la rete. Grande esultanza dei tifosi e dei calciatori crepaldini convinti di aver raggiunto il meritatissimo pareggio, ma l’arbitro è fermo con il braccio alzato a chiamare un fuorigioco molto dubbio. E’ una doccia fredda per Sartori e compagni di squadra che accennano una protesta, peraltro pacata e composta, ma oramai l’arbitro ha deciso di non convalidare la rete. Tempo scaduto, come le speranze dei crepaldini di trovare almeno quel pareggio che certamente avrebbero meritato. Un film già visto a metà settembre quando, con il medesimo risultato ed occasioni da gol avute, il Ponte Crepaldo Eraclea cedeva immeritatamente e di stretta misura al Sant’Elena. Una sconfitta che lascia un notevole rammarico in casa biancoverde ma che deve essere da subito archiviata per pensare già al prossimo avversario da affrontare in trasferta: il Pramaggiore che pare aver superato le difficoltà iniziali collezionando tre vittorie consecutive. Migliore in campo quest’oggi per il Ponte Crepaldo: Andrea Bagolin, bravo e preciso a chiudere in ultima battuta le pericolose ripartenze degli ospiti. Per il Ponzano sicuramente Ogbajie, una spina nel fianco per la retroguardia biancoverde, instancabile ha corso fino al triplice fischio finale e la rete che ha deciso l’incontro è una sua intuizione.

Ponte Crepaldo Eraclea – Ponzano Calcio 0-1

Marcatori: 22’ p.t. Ogbajie

Ponte Crepaldo Eraclea: Striatto, Vio (18′ s.t. Simonetto), Catania (30′ s.t. Tomasella), Finotto (33′ s.t. Ferrazzo), Bagolin, Maimone, Mazzon, Ferro, Frasson (24′ s.t. Sartori), Angelini, Dotta.
All. Nerio Corò.

Ponzano Calcio: Sadiku, Casulli, Spinazzè, Mattiazzo, Benvenuti, Scomparin, Pinarello, Ogbajie, Gasparini (18′ s.t. Menegatti), Visentin, Mattiuzzo (41′ s.t. Durante).
All. Alessandro Silboni.

Arbitro: Kristian Bellò di Castelfranco Veneto.

Commenta per primo

Scrivi o rispondi ad un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*