Il Ponte Crepaldo Eraclea rafforza il terzo posto

La penultima giornata del campionato di Prima Categoria metteva di fronte le due squadre con l’attacco più prolifico, non stupisce quindi che nel corso della gara siano stati messi a segno ben sette goal, quattro dal Ponte Crepaldo Eraclea e tre dalla Gorghense che avrebbero potuto essere pure otto se Angelini avesse trasformato anche il secondo calcio di rigore. Le prime note di cronaca ripropongono quanto visto la domenica precedente con il Ponte Crepaldo che parte deciso, crea delle occasioni da goal, ma non le concretizza. Questo è quanto avranno pensato anche i tifosi crepaldini già al 13′ minuto quando Angelini di testa prolunga un lancio in profondità di Vio che permette a Dotta di entrare in area palla al piede e di presentarsi da solo di fronte al portiere D’andrea. La conclusione a colpo sicuro dell’attaccante biancoverde è un rasoterra che l’estremo difensore riesce a respingere con un piede salvando così la sua porta. La Gorghense risponde, poco dopo, con un tiro di Anzanello parato a terra con sicurezza da Striatto. Lo zero a zero si sblocca al 25′ minuto: Angelini controlla e difende palla sulla linea mediana e poi effettua un illuminante lancio in profondità andando a pescare Dotta libero sulla destra, il numero 11 crepaldino evita il primo difensore in dribbling e poi anticipa la chiusura del secondo calciando in porta in maniera imparabile per D’Andrea che viene scavalcato dalla traiettoria del pallone. Dopo soli 4 minuti dalla rete del vantaggio il Ponte Crepaldo trova anche il raddoppio su calcio di rigore, Angelini con un pregevole colpo di tacco smarca Sartori in area, il capitano crepaldino tenta di dribblare il portiere ospite ma viene travolto da quest’ultimo in uscita. L’arbitro è ben piazzato ed assegna il penalty a favore del Ponte Crepaldo e la contemporanea ammonizione di D’Andrea. Dagli 11 metri Angelini trasforma la massima punizione spiazzando il portiere. Con il doppio vantaggio alla mezz’ora le cose sembrano andare per il verso giusto a favore dei crepaldini, ma è una tranquillità che dura poco perchè Enrico Vettori al 36′ lascia partire un gran sinistro dalla distanza sul quale Striatto si allunga in tuffo riuscendo solamente a toccare il pallone che dopo aver colpito il palo interno si insacca alla sua sinistra. Gara riaperta? La smentita arriva nel giro di 3 minuti quando Sartori su calcio di punizione effettua uno spiovente al limite dell’area piccola dove Ferro sfrutta l’indecisione del portiere ospite per deviare la sfera mandandola in fondo al sacco. Al primo minuto di recupero il Ponte Crepaldo Eraclea mette a segno anche la quarta rete: apertura di Sartori per lo scatto in contropiede di Dotta che si rende protagonista di una lunga galoppata, una volta entrato nell’area della Gorghense l’attaccante crepaldino trafigge l’estremo D’Andrea in uscita con un preciso rasoterra mettendo a segno una doppietta. Spumeggianti gli ultimi 10 minuti del Ponte Crepaldo in un primo tempo che si conclude con il risultato di 4-1 a favore dei biancoverdi.

Con tale risultato l’esito finale della gara potrebbe sembrare scontato se non fosse, come già scritto, che ad affrontarsi sono le due squadre con il maggior numero di goal realizzati. Il Ponte Crepaldo Eraclea ha messo in evidenza questa caratteristica nel corso del primo tempo, lo stesso farà la Gorghense durante la ripresa. La squadra di Nicola Gallo non è certo intenzionata a fare la comparsa limitandosi a subire e lo fa capire al 3′ minuto del secondo tempo con Anzanello che gira di testa un traversone effettuato da Biasi colpendo la traversa. Anzanello sembra essere il più motivato dei suoi ed al 16′ va ancora vicino al goal ricevendo palla in area per calciare in direzione del secondo palo della porta difesa da Striatto che si oppone alla grande volando in tuffo per deviare la minaccia. Trascorrono tre minuti ed un traversone di Biasi effettuato dalla fascia sinistra viene intercettato da Ferro con un braccio, il difensore crepaldino è appena dentro l’area di conseguenza Jacopo Brighenti, arbitro della sezione di Mestre, fischia il calcio di rigore a favore della Gorghense che Enrico Vettori trasforma con un rasoterra molto angolato che Striatto intuisce ma non arriva a deviare. Doppietta anche per lui. Il Ponte Crepaldo Eraclea comprende che gli avversari stanno riprendendo morale e motivazioni e reagisce andando alla conclusione nel giro di un minuto con il neo entrato Zamrane e con Sartori, nel primo caso la palla sorvola di poco la traversa nel secondo la conclusione viene parata a terra da D’Andrea. Ma la vera occasione per i crepaldini giunge al 34′ minuto: Sartori ruba palla sulla trequarti e di tacco libera Ferrazzo in area, quest’ultimo si ritrova solo davanti al portiere ma angola troppo il tiro e la palla esce di poco sul fondo. In un momento favorevole al Ponte Crepaldo arriva invece la terza rete degli ospiti propiziata dal solito Anzanello che riceve palla in area e la difende prima di cederla a Cella che a due passi dalla porta crepaldina la devia quel tanto che basta per spingerla in fondo alla rete. Nell’occasione si infortuna Ferro che è costretto a lasciare il terreno di gioco sostituito da Bagolin. Alla fine del primo tempo sul risultato di 4-1 la gara sembrava chiusa, ma a pochi minuti dal termine la Gorghense è riuscita a riaprirla con la terza rete. Il Ponte Crepaldo Eraclea però ha il merito di non farsi prendere dal panico e di creare poco dopo l’occasione per realizzare il quinto goal che metterebbe in ghiaccio i tre punti. Al 44′ minuto Dotta si fionda in area con l’intenzione di sfruttare un lungo rilancio dalle retrovie e riesce a prendere il tempo ai due difensori che tentano di sbarrargli la strada, uno di questi vistosi anticipato allunga un braccio e lo stende. L’arbitro fischia il terzo rigore del match e per la trasformazione si prepara nuovamente Angelini. In questo caso però il portiere D’Andrea si tuffa dalla parte giusta e riesce a deviare la conclusione dagli 11 metri oltretutto poco angolata. Null’altro da segnalare nei minuti di recupero, il Ponte Crepaldo Eraclea si impone per 4-3 ed approfittando per pareggio casalingo del Ponzano riduce a 7 il distacco dalla seconda in classifica. Dopo la sosta pasquale l’ultima giornata di campionato ci svelerà se i biancoverdi potranno accedere ai play-off, questa eventualità sarà subordinata al risultato della gara Sporting Scorzè – Ponzano.

Commenta per primo

Scrivi o rispondi ad un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*