Il contropiede del Treporti è fatale ai biancoverdi

treporti - ponte_crepaldo_eraclea

Per la trasferta di Treporti mister Ricky Bianco deve fare i conti con alcune assenze, prima di tutte quella del portiere Colucci che è stato fermato per una giornata dal giudice sportivo. Le altre novità nell’undici iniziale riguardano la prima volta da titolare del giovane Simonetto, questa volta schierato a centrocampo, mentre a giocare da esterni sono Lion e “Momo” El Alani, spostato a destra. Con la maglia numero nove, dopo il gol di domenica scorsa, viene riconfermato Sartori. Parte bene il Ponte Crepaldo Eraclea, al 3′ minuto una discesa sulla fascia destra di Sartori si conclude con un cross diretto al limite dell’area piccola dove Zuin arriva all’appuntamento per la deviazione in porta ma viene anticipato di un soffio da Scarpa. I biancoverdi ci riprovano al 20′ con un calcio di punizione dalla lunga distanza battuto con forza da Danieli che manda la palla di poco sopra alla traversa. Errore di valutazione dell’arbitro al 22′ quando fischia un fuorigioco inesistente di Bovolato che si trovava a due passi dalla porta su assist di El Alani, per la cronaca la conclusione di Bovolato si era infranta sul palo. In fase offensiva è un monologo del Ponte Crepaldo Eraclea che al 31′ ha ancora una chance per sbloccare il risultato: discesa sulla destra di El Alani palla servita in direzione del primo palo dove Sartori tenta la correzione in porta a due passi dal portiere ma Poma sbroglia la situazione riuscendo a deviare. Durante il recupero del primo tempo arriva la doccia fredda per i biancoverdi quando i treportini, che per tutto il corso del primo tempo non si erano mai resi pericolosi, trovano la rete del vantaggio. Traine dalla destra effettua uno spiovente a centro area dove Marangon è bravo ad inserirsi fra Da Col e Severin per il colpo di testa vincente sul quale Clarizia smanaccia ma non a sufficienza per evitare che il pallone entri in porta.

Ad inizio ripresa il Ponte Crepaldo Eraclea parte deciso alla ricerca del pareggio e la prima mossa di mister Bianco giunge al 5′ minuto con l’entrata di Amadio in sostituzione di El Alani. Un minuto dopo i biancoverdi usufruiscono di un interessante calcio di punizione appena fuori area, la battuta di Sartori inquadra lo specchio della porta ma è debole e Toso può stendersi per bloccare la sfera. Dopo un paio di falli di mano non rilevati, ne sanzionati, dall’arbitro nel corso del primo tempo al 9′ della ripresa il sig. Giuseppe Marino di San Donà fischia quello commesso da Scarpa che ferma così Zuin lanciato verso la porta del Treporti. Ammonizione per Scarpa e punizione per i biancoverdi, ma nemmeno in questo caso il calcio di punizione da posizione centrale viene sfruttato a dovere perchè la battuta di Danieli si infrange sulla barriera. La spinta dei crepaldini alla ricerca del pareggio è costante ma sterile in fase di conclusione. Al 19′ del secondo tempo ecco l’episodio che decide le sorti della gara, fino a quel momento in bilico, a favore dei padroni di casa. Ferri riceve palla sul vertice dell’area crepaldini e vi si incunea puntando verso il fondo campo da dove effettua un tiro-cross non si comprende se per l’accorrente Marangon o con l’intenzione di calciare direttamente in porta, una traiettoria che sorprende Clarizia. A quel punto l’allenatore biancoverde si gioca anche la carta Coppola ed un minuto più tardi “Bibi” Amadio è protagonista di una plastica rovesciata, seppur senza fortuna perchè la palla esce di poco. Non è proprio giornata fortunata per la compagine crepaldina perchè subito dopo Danieli a centrocampo inciampa sul pallone perdendone il possesso, scatta il contropiede del Treporti con una velocissima incursione di Marangon che serve Ferri all’interno dell’area, quest’ultimo anticipa la chiusura di Clarizia concludendo in direzione del palo lontano dove la palla si infila nonostante il tentativo di deviazione in extremis di Simonetto che manca di un soffio il salvataggio. Al 27′ minuto Sartori di testa serve Lion che si intrufola in area e conclude da favorevole posizione, ma il suo tiro è centrale e Toso blocca. Tripletta per lo scatenato Ferri al 29′ minuto, altro contropiede del Treporti che permette al numero 11 di scattare in solitaria e di calciare appena entrato in area, Clarizia tenta di opporsi riuscendo anche a deviare la conclusione, la palla si impenna e lo stesso Ferri la corregge di testa nella porta sguarnita per il 4-0 che chiude la sfida. Senza dubbio micidiale il contropiede del Treporti che in soli 10 minuti passa dal 1-0 al 4-0. La squadra diretta da Cavarzeran grazie al classico catenaccio e contropiede fa suo il primo scontro salvezza fra le due squadre che lo scorso campionato si sono date battaglia per la vittoria del campionato. Sull’altra sponda il possesso palla del Ponte Crepaldo Eraclea non ha fruttato nemmeno la rete della bandiera. A fine gara mister Bianco ha lamentato le importanti assenze di Trafeli e Frasson che spera presto di recuperare anche se ai biancoverdi quella che manca quest’anno sembra essere una valida punta che sappia concretizzare quanto la squadra costruisce. A questo punto è meglio dimenticare al più presto questo infausto pomeriggio e concentrarsi da subito sulla prossima gara, a Ponte Crepaldo domenica arriverà il Marcon e la vittoria sarà d’obbligo.

Commenta per primo

Scrivi o rispondi ad un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*