Con il Presidente Filippi abbiamo fatto il punto della situazione

Con il Presidente Filippi abbiamo fatto il punto della situazione

Con il Presidente Filippi abbiamo fatto il punto della situazione rivolgendogli alcune domande sulla Prima Squadra e sul Settore Giovanile.

Per il Ponte Crepaldo Eraclea la prima categoria è un’avventura del tutto nuova iniziata in una certa maniera e che ora sta proseguendo sotto la guida di un nuovo tecnico. Quali sono i principali cambiamenti che hai notato nelle ultime gare rispetto all’inizio stagione?

L’avvicendamento della guida tecnica è stata una decisione sofferta ma, purtroppo necessaria, perchè la squadra nelle prime gare di questa stagione non dimostrava di avere una sua identità, ne un suo gioco ed oltretutto mancavano anche i risultati. In passato i risultati erano maturati grazie anche alle giocate di qualche singolo, ora in Prima Categoria per far risultato c’è bisogno di un gioco che coinvolga tutti: un gioco di squadra. Come ho già detto il cambio dell’allenatore è stata una scelta sofferta anche dal punto di vista umano ma necessaria e ci riteniamo soddisfatti di aver affidato la panchina a Riccardo Bianco.

Il settore giovanile è stato costruito durante l’estate praticamente partendo da zero. C’è già un certo numero di bambini e ragazzi iscritti che hanno permesso di allestire alcune squadre. Si poteva far meglio di così o sei soddisfatto dei risultati fino ad ora ottenuti?

Sono sicuramente soddisfatto del lavoro fatto e dei risultati ottenuti grazie alle persone che in seno alla società hanno operato durante l’estate per mettere in piedi qualcosa che fino a poco tempo fa non esisteva assolutamente. Sto parlando di quel settore giovanile che a Ponte Crepaldo era scomparso anche a causa della precedente Amministrazione comunale che aveva praticamente vietato di far calcio con i bambini a Ponte Crepaldo negandoci l’uso degli impianti sportivi e non ne ho mai compreso il motivo. Durante l’estate abbiamo correttamente seminato, sono convinto che il raccolto sarà soddisfacente ma per questo ci vorrà del tempo. I genitori che hanno sposato il nostro progetto ci hanno affidato i loro ragazzi, abbiamo già un discreto numero di iscrizioni e queste aumentano di giorno in giorno. Voglio rivolgere un pensiero alla Juniores, allestita con una corsa contro il tempo a fine agosto, ora ci sta già dando delle soddisfazioni e delle concrete speranze di poter inserire in un prossimo futuro alcuni elementi in prima squadra. Bene anche la squadra dei Giovanissimi, sia come gruppo che dal punto di vista dei risultati che sta ottenendo. E questo nonostante la scelta fatta all’ultimo momento da parte di qualche genitore che ha deciso di portare il figlio da altre parti salvo poi accorgersi di aver sbagliato trovandosi in un ambiente insoddisfacente.

Domenica a Treporti il Ponte Crepaldo giocherà una importante gara in chiave salvezza. Lo scorso anno le due squadre si sono contese la vittoria del campionato. Ci sarà lo stesso duello con la differenza che ora ci si gioca la permanenza in categoria?

Da quanto ho potuto constatare il Treporti nelle ultime giornate ha dato una svolta al suo avvio di stagione collezionando dei risultati positivi, la stessa cosa però possiamo dirla della nostra squadra. L’auspicio è quello di assistere domenica ad una bella partita. Io in qualità di Presidente e di primo tifoso del Ponte Crepaldo Eraclea ci tengo molto che la mia squadra sia in grado di fornire una grande prestazione sul campo e di poter superare anche questo ostacolo. Quello che mi aspetto è una prova simile a quella fornita domenica scorsa in casa affrontando un temibile e valido avversario come il Ponzano. Li abbiamo messi in difficoltà nonostante l’inferiorità numerica per metà del secondo tempo. Abbiamo il massimo rispetto per il Treporti ma noi domenica andremo lì per fare risultato pieno.

Commenta per primo

Scrivi o rispondi ad un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*