Buon pareggio casalingo per il Ponte Crepaldo Eraclea

Buon pareggio casalingo per il Ponte Crepaldo Eraclea

Buon pareggio casalingo per il Ponte Crepaldo Eraclea ottenuto affrontando un temibile avversario come il Ponzano che fuori casa non ha mai perso ed ha pure vinto a Cavallino. In questa nona giornata di andata per i biancoverdi non risultano avverse solamente le condizioni atmosferiche ma anche la direzione di gara del sig. Grigore Gherela di Portogruaro che finisce per influire negativamente sulle sorti del match con due dubbie e determinanti decisioni entrambe a sfavore del Ponte Crepaldo Eraclea. La prima al 30′ del primo tempo quando assegna un calcio di rigore a favore del Ponzano per un presunto fallo in area di Da Col ai danni di Gardin. Risultano inutili le proteste dei crepaldini ed in particolare di Da Col che afferma di essere entrato sulla palla. Dopo una meticolosa preparazione del pallone sul dischetto il trevigiano Hayuna è pure fortunato nella trasformazione del penalty perchè Colucci tuffandosi dal lato giusto arriva solamente a sfiorare la sfera mancando di pochissimo la deviazione. Le due squadre fino a quel momento non avevano corso particolari rischi coprendo a dovere ogni zona del campo ed i portieri avevano svolto un lavoro di sola ordinaria amministrazione. Per questo incontro mister Bianco sopperisce all’assenza di Frasson assegnando la maglia numero sette a Lion e la numero nove a Sartori, quest’ultimo sembra aver recuperato bene dall’infortunio che lo ha attanagliato fin dall’inizio stagione tanto da tornare ad essere schierato fra i titolari. Subita su calcio di rigore la rete dello svantaggio, la compagine crepaldina cambia marcia e costringe alla difensiva la squadra ospite che presidia con ordine la propria metà campo. I biancoverdi sembrano in difficoltà a trovare il pertugio giusto per la conclusione vincente e si ha la sensazione che senza un particolare episodio per i crepaldini sarà impegnativo perforare la arcigna ed attenta difesa trevigiana.

Episodio che giunge propizio al 15′ del secondo tempo, momento in cui i padroni di casa usufruiscono di un calcio di punizione a loro favore. La posizione di battuta è assai decentrata ma Davide Sartori ci prova ugualmente con una saetta di destro che manda la palla ad insaccarsi nell’angolo basso alla sinistra di Camatta messo fuori causa anche dal rimbalzo del pallone prima di arrivare in porta. I crepaldini, raggiunto il meritato pareggio, credono nella possibilità di fare bottino pieno e non placano la loro spinta offensiva incoraggiati dai fedelissimi tifosi come sempre generosi nel sostenerli. Ma non è la giornata propizia i biancoverdi, anzi non lo è proprio per l’arbitro che dieci minuti più tardi intervenuto nella metà campo biancoverde per sedare un episodio attizzato da una provocazione del neo entrato Zanin si volta improvvisamente verso il portiere crepaldino estraendo il cartellino rosso fra lo stupore generale. A fine gara giustificherà la decisione affermando di aver sentito una parola di troppo pronunciata da Colucci e come ben sappiamo è molto difficile che un arbitro possa ammettere di aver interpretato male la battuta di un calciatore nonostante la buona fede di quest’ultimo. Per porre rimedio alla espulsione del portiere mister Bianco richiama in panchina Lion, un attaccante, per far entrare il dodicesimo Clarizia. Costretto a giocare in dieci per oltre 20 minuti e senza una punta di ruolo il Ponte Crepaldo Eraclea si vede costretto a ridimensionare le proprie aspettative. Ora è il Ponzano a credere di poter vincere la gara, la situazione si è quindi rovesciata dopo la seconda decisione, dubbia e contestata come la prima, che viene presa dal direttore di gara in questo match. L’apprensione dei tifosi biancoverdi sale con l’approssimarsi della fine dell’incontro perchè sarebbe una bella beffa subire il 2-1 in un finale condizionato da un provvedimento arbitrale che ha finito per rovesciare l’inerzia del match. Vengono assegnati 4 minuti di recupero che in realtà risulteranno essere di più al triplice fischio finale, il risultato però rimarrà invariato. Ponte Crepaldo Eraclea e Ponzano pareggiano per uno a uno e la loro classifica rimane sostanzialmente invariata. Più tranquilla, a centro classifica, la posizione del Ponzano, in lento ma continuo progresso quella del Ponte Crepaldo Eraclea che domenica prossima dovrà affrontare un match salvezza sul terreno del Treporti.

Ponte Crepaldo Eraclea – Ponzano. La rete del pareggio realizzata su calcio di punizione da Davide Sartori

Un post condiviso da A.S.D. Ponte Crepaldo Eraclea (@ponte.eraclea) in data:

1 Commento

Scrivi o rispondi ad un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*