A Postioma arriva la prima vittoria per il Ponte Crepaldo Eraclea

A Postioma arriva la prima vittoria per il Ponte Crepaldo Eraclea

Attesa da un mese, desiderata ed agognata, a Postioma arriva la prima vittoria in campionato per il Ponte Crepaldo Eraclea dopo le due ottenute nel corso della fase a gironi del Trofeo Veneto. Come spesso accade a rendere più eccitante questo primo successo dei biancoverdi sono state le modalità con cui è maturata questa vittoria. Quella giocata a Postioma è stata una sfida ricca di forti emozioni ed in base alla cronaca dei 90 minuti di gioco possiamo affermare che le sorti della gara, fino all’ultimo istante, sono rimaste in bilico. Infatti solo al triplice fischio finale, giunto al termine di un corposo recupero, i ragazzi in biancoverde hanno avuto la certezza dei tre punti sfogando a quel punto la loro gioia e la tensione accumulata sotto la zona della tribuna occupata dai tifosi crepaldini presenti anche oggi in buon numero a tifare per i loro beniamini con cori, sciarpe, tamburi e bandiere. La gara non era iniziata nel migliore dei modi per il Ponte Crepaldo Eraclea perchè i padroni di casa del Postioma si erano portati in vantaggio al 24′ minuto al termine di un’azione finalizzata da Messa, il centravanti dei trevigiani, piazzato a due passi dalla porta, riceve palla dalla sua sinistra e la calcia sotto la traversa facendola passare nell’unico spiraglio disponibile visto che il portiere Colucci copriva il primo palo e sulla linea di porta c’erano un paio di difensori crepaldini pronti alla respinta. Il gol era comunque nell’aria in quanto c’erano già state delle precedenti avvisaglie a seguito di un paio di pericolose mischie in area biancoverde. Il Ponte Crepaldo fino a quel momento non era certo stato a guardare ed egualmente agli avversari era andato vicino alla rete del vantaggio quando Lion, al 9′ minuto, si era portato a spasso tutta la difesa avversaria attraversando, palla al piede, l’intera area del Postioma, da sinistra a destra, prima di cedere la sfera a Frasson. Quest’ultimo, piazzato al vertice dell’area piccola, calcia a colpo sicuro verso il secondo palo mettendo un grosso brivido all’estremo di casa che vede la palla uscire di un soffio alle sue spalle. Il Ponte Crepaldo Eraclea ci crede e, ad un minuto dall’intervallo, trova il pareggio: l’azione nasce dalla fascia destra, dove “Momo” El Alani veste i panni dell’incursore, la palla giunge in area a Lion bravo nell’occasione, spalle alla porta, a controllare la sfera difenderla in mezzo ad una gabbia formata da tre difensori e, giratosi, a calciare di destro un rasoterra che va ad insaccarsi sul secondo palo.

Novità ad inizio ripresa fra le fila del Ponte Crepaldo Eraclea, mister Geretto decide per la sostituzione di Battaiotto, gravato di un cartellino giallo ed a rischio di un secondo, inserendo un giocatore più offensivo e propositivo come Da Col. In avvio del secondo tempo il Postioma ha un’occasione colossale per tornare in vantaggio: Messa riceve palla a centro area dove viene stretto nella morsa dei difensori biancoverdi rovinando a terra. L’arbitro ha qualche istante di indecisione e poi fischia concedendo la massima punizione ai padroni di casa. Della battuta dal dischetto si incarica lo stesso Messa che spiazza Colucci, ma angola troppo la conclusione mandando il pallone fuori dallo specchio della porta. La possiamo considerare come la svolta alla gara, perchè i trevigiani iniziano a perdere sicurezza a favore dei crepaldini che tirano un sospiro di sollievo e cominciano a credere di poter ambire anche all’intera posta in palio. Purtroppo al 15′ del secondo tempo il Ponte Crepaldo Eraclea perde il folletto Frasson a causa di uno scontro di gioco con il portiere avversario, il numero 7 biancoverde non riesce a riprendersi da una contusione all’anca e viene rilevato da “Bibi” Amadio. Al 22′ lo stesso Amadio si incunea nell’area del Postioma e nonostante “l’abbraccio” del numero sei trevigiano riesce a concludere angolato sul primo palo, il portiere salva deviando con la punta delle dita. Una buona occasione per parte arriva da calcio di punizione: il bolide dalla lunga distanza di Vaiti scheggia il palo alla sinistra di Colucci, mentre la conclusione di Finotto, da poco entrato in campo a sostituire Coppola, viene alzata in angolo dall’estremo Boch. Nel finale di gara si ha la sensazione che entrambe le squadre abbiano la possibilità di affondare il colpo vincente ed al 90′ è il Ponte Crepaldo Eraclea a trovare la rete decisiva. Amadio dal centro del proprio fronte d’attacco apre verso sinistra per l’accorrente El Alani che prende in velocità il reparto difensivo trevigiano. Incuneatosi in area palla al piede il fantasista biancoverde batte a rete con una conclusione chirurgica che non lascia scampo a Boch. L’arbitro assegna 4 minuti di recupero, che poi prolungherà, in quel lasso di tempo il Postioma, nonostante la stanchezza, tenta un arrembaggio finale alla disperata ricerca del pareggio portando anche il portiere Boch nell’area crepaldina in occasione di un calcio d’angolo e di un calcio di punizione. La roccaforte biancoverde resiste ed alla fine tutto il gruppo può festeggiare la prima vittoria in campionato sotto alla tribuna dei tifosi festanti.

Commenta per primo

Scrivi o rispondi ad un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*